Soluzione migliore per un prestito personale bancario

Spesso si ricorre alla cessione del quinto dello stipendio come migliore soluzione per un prestito bancario e ovviamente per avere liquidità immediata.
Il rimborso come abbiamo già trattato in altri articoli avviene tramite la ritenuta sullo stipendio direttamente in busta paga o nel caso dei pensionati direttamente sulla pensione. Il massimo salvo casi particolari è di una rata del 20% al netto delle ritenute cioè un quinto dello stipendio cosi che il rimborso sia garantito da questa buona percentuale di rientro dell'importo richiesto.

Soluzione migliore per un prestito bancario

Tutte le banche hanno maggiore garanzia in presenza di un cedolino della pensione o della busta paga in quanto sanno bene che per il pagamento delle rate della cessione ci sarà un andamento costante con l'arrivo dello stipendio e della pensione, comunque nonostante queste garanzie viene sempre stipulata una assicurazione chiamata CPI (Credit protection insurance).

Ricordiamo che per i pensionati il limite massimo per estinguere il prestito è l'età di 85 anni.
Quanto consideriamo l'ipotesi di richiedere un prestito alla nostra banca di fiducia dobbiamo tener presente tutti gli elementi quali:
    capitale finanziato (cioè quanto effettivamente andiamo a richiedere);
    tasso annuo nominale d’interesse (TAN);
    tasso annuo effettivo globale (TAEG);
    durata del finanziamento (cioè in quanto tempo restituiremo la somma richiesta);
    le condizioni contrattuali sulla base delle quali viene concesso il prestito (ad esempio ora alcuni istituti di credito propongono la possibilità di saltare una rata,di variare l'importo oppure modificare in corso d'opera il numero delle rate,proprio per rendere il prestito più flessibile e scongiurare il pericolo di insolvenza).
La concessione del prestito avviene sempre dopo una serie di controlli svolti dall'istituto erogante e che riguardano sostanzialmente la situazione economica generale del richiedente.
Sembra paradossale ma per ottenere un prestito dovete dimostrare di essere solvibili,cioè in grado di restituire quello che chiedete senza troppi problemi e comunque dimostrare di possedere delle garanzie che mettano al riparo il concedente da rischi eccessivi.
Vi sono diverse tipologie di prestito bancario per acquistare beni di consumo (automobile, abitazione, arredamento,
elettrodomestici, vestiti), per ristrutturare la propria casa (edilizia), per saldare altri debiti o per possedere una disponibilità immediata di denaro contante (prestiti di liquidità).
Il prestito può essere di tipo garantito o non garantito.
Dipende se la concessione è subordinata o non alla presentazione da parte del richiedente di una garanzia reale o personale.

Prestiti finalizzati e non finalizzati: La caratteristica che distingue i tipi di prestito è data dal metodo di erogazione e dalla restituzione del prestito.
Nel caso dei prestiti finalizzati il cliente è obbligato all'acquisto di un bene specificando comunque in fase di richiesta la finalità del prestito e mettendo necessariamente a conoscenza l'istituto erogatore mentre nel caso di prestiti non finalizzati il richiedente non ha vincoli di destinazione e può disporre della somma richiesta liberamente.
Tra i prestiti non finalizzati il più utilizzato è il prestito personale ed è un prestito senza garanzia.
In Italia la normativa riguardante il credito prevede un importo compreso tra 154,00 euro e 31.000,00 euro.

Digital Service s.a.s. - P.iva 01994660569 Copyright - © 2016.